Il tuo carrello
Continua gli acquisti

Spedizione gratuita in italia a partire da 80€

Iscriviti alla nostra newsletter per la spedizione gratuita!

Resi e cambi taglia gratuiti

Riciclare jeans: il servizio di raccolta e la nostra collaborazione con NaturaSì

Il jeans è senza dubbio uno dei capi di abbligliamento più utilizzati al mondo. Comodo, resistente, sempre alla moda: ognuno di noi ne ha almeno un paio nell'armadio. E la storia di come è nato questo tessuto è davvero avvincente. Ma cosa fare quando il jeans inizia a diventare vecchio? Ovviamente buttarlo nei rifiuti generici non rappresenta una buona opzione per l'ambiente. Ci sono infatti moltissimi modi per riciclare i vecchi jeans. Puoi ad esempio tagliarli e ricucirli per creare qualcosa di nuovo oppure inserirli in un processo di rigenerazione, come quello che abbiamo realizzato in collaborazione con NaturaSì, grazie al quale si possono realizzare nuovi capi di abbigliamento. maglioncino-jeans Vuoi saperne di più? Allora continua a leggere. In questo articolo scoprirai infatti come riciclare vecchi jeans e dove portarli perché vengano rigenerati.

Come riciclare vecchi jeans

Se sei utilizzare una taglia e cuci, ci sono davvero tantissimi modi in cui puoi riciclare un vecchio jeans. Puoi ad esempio tagliarli per realizzare un paio di pantaloncini, farne delle federe per i cuscini del divano oppure una borsa o un astuccio. Con tanti quadrati di jeans puoi anche creare un bellissimo tappeto in patchwork per la tua camera o il tuo soggiorno. Se invece il tuo vecchio jeans inizia a diventare un capo vintage, sappi che potrebbe risultare interessante agli occhi di qualcun altro. Potresti perciò portarlo ad un mercatino oppure regalarlo ad un amico patito per il la moda degli anni passati. Se però non ti convince nessuna delle opzioni precedenti e vorresti optare più per una soluzione di economia circolare ecco cosa puoi fare: utilizzare il servizio di raccolta che offriamo noi di Rifò, attraverso il quale raccogliamo vecchi indumenti per crearne di nuovi. Ecco come funziona.

Il servizio di raccolta Rifò

Già da diverso tempo abbiamo lanciato un innovativo servizio di raccolta dei vecchi capi in cashmere, che ci permette di raccogliere abiti usati che vengono poi rigenerati. Grazie alla collaborazione con NaturaSì, abbiamo aggiunto recentemente anche un nuovo progetto di raccolta relativo alla raccolta del jeans: Re-think your jeans. Ma cosa significa rigenerare? Rigenerare significa dare nuova vita agli scarti che vengono ridotti allo stato di fibra e trasformati in un nuovo filato, risparmiando acqua e senza utilizzare nuovamente coloranti. Il tutto in un'ottica di economia circolare a basso impatto ambientale. Attraverso le fibre provenienti dai jeans usati, ad esempio, abbiamo realizzato nuovi prodotti come i maglioncini in cotone denim rigenerati, disponibili in varie sfumature di blu realizzata a partire dalla colorazione originale del jeans.

Il progetto Re-think your jeans e la collaborazione con NaturaSì

scatola-re-think-your-jeans Per dare nuova vita a tutti i nostri vecchi jeans, abbiamo lanciato un nuovo progetto: Re-think your jeans, in collaborazione con NaturaSì. Se vuoi usufruire del nostro servizio e sostenerlo, ti basta portare i tuoi vecchi abiti di jeans nei negozi NaturaSì che aderiscono a Re-think your jeans. In questo modo i tuoi vecchi indumenti entreranno a far parte del processo di rigenerazione. L'iniziativa nasce proprio per merito del proprietario dei negozi NaturaSì di Prato, Pistoia, Parma e Lucca, che dopo aver acquistato il nostro maglioncino in jeans rigenerato se ne è innamorato e ci ha contattati per iniziare a lavorare ad un nuovo progetto di economia circolare collaborativo. Gli altri attori che hanno reso possibile l'iniziativa si occuperanno successive fasi del processo di rigenerazione:
  • Recooper selezionerà gli abiti, che verranno sfilacciati e ridotti a una fibra all'interno del distretto tessile pratese;
  • Il nuovo materiale ottenuto sarà trasformato in un nuovo filato da Pinori Filati;
  • Con il nuovo filato, verranno prodotti nuovi capi di abbigliamento sostenibili, come ad esempio la shopper o il maglioncino in cotone denim di Rifò.
borsa-naturasì Ecco in quali punti vendita NaturaSì puoi trovare gli scatoloni Re-Think your jeans:
  • via Emilia Est 218/a – 43123 Parma (PR)
  • via La Spezia 72/a – 43125 Parma (PR)
  • Via Valentini 28 – 59100 Prato (PO)
  • Viale C. Del Prete 347 – 55100 Lucca (LU)
  • viale Adua 239/C-D – 51100 Pistoia (PT)

Conclusioni

Viviamo in un mondo sempre più veloce in cui i ritmi frenetici hanno innescato un trend consumistico che prevede l'acquisto incondizionato di cose che non ci servono e che vengono gettate dopo poco tempo. Questo processo deleterio riguarda anche il mondo dell'abbigliamento, che ha portato capi di bassa qualità e ad alto impatto ambientale. La soluzione per la salvaguardia del nostro pianeta e della nostra salute è quella di pensare in maniera circolare, ricominciando a vivere una moda emozionale ed ecosostenibile. Questo significa che ogni oggetto che abbiamo tra le mani può vivere per sempre: basta fare in modo che esso venga rigenerato. Per farlo occorre privilegiare capi con composizioni pure (o il più possibile pure). E noi crediamo che tutto questo sia possibile perché ognuno di noi, nel suo piccolo, può davvero fare la differenza. E se anche tu vuoi far parte del cambiamento, sostieni il nostro progetto e visita il nostro shop online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota: i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati
Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza utente come specificato nella Cookie Policy
Accetta
Italian
IT