Il tuo carrello
Continua gli acquisti

Spedizione gratuita in italia a partire da 90€

Iscriviti alla nostra newsletter per la spedizione gratuita!

Resi e cambi taglia gratuiti

Materie prime seconde

LE RISORSE PIÙ SOSTENIBILI SONO QUELLE GIÀ PRODOTTE

Crediamo in un futuro dove non ci sia più bisogno di produrre nuove materie prime tessili, ma sia possibile riutilizzare tutte quelle che sono state già impiegate e poi dimenticate.

L'obiettivo di Rifò è creare prodotti rigenerati e rigenerabili.

Lana cashmere rigenerata

Il filato di lana cashmere rigenerata che utilizziamo è prodotto attraverso un processo meccanico sviluppato a Prato secoli fa. 

Raccolta: Il cashmere utilizzato per essere rigenerato può avere due origini: può provenire da vecchi indumenti (post-consumer) oppure da scarti industriali (pre-consumer). 

Selezione: In entrambi i casi le vecchie maglie e gli scampoli vengono selezionati per colore e poi ridotti allo stato di fibra attraverso un processo di cardatura. 

Filatura e colorazione: Il materiale ottenuto viene poi filato di nuovo, ottenendo un prodotto già colorato che abbatte drasticamente il consumo di acqua. Solo in alcuni casi può essere ritinto per ottenere colori più brillanti che altrimenti difficilmente potremmo ottenere dal puro processo di rigenerazione. 

Certificazione: Global Recycled Standard, OEKO TEX

Il cashmere vergine è rigenerabile per almeno 3 cicli 

Caratteristiche: Traspirante, Termoregolatore, Morbidissimo, da lavare con cura per prevenire restringimenti

Cotone rigenerato da scarti tessili

Il cotone rigenerato viene prodotto da scarti tessili che vengono trinciati e trasformati di nuovo in un filo. La sua colorazione generalmente può avvenire attraverso la selezione a monte degli scarti industriali risparmiando acqua, oppure Il filo può essere nuovamente tinto per ottenere particolari colorazioni. Tessiamo questo filato insieme a piccole percentuali di cotone naturale per produrre le belle texture dei teli mare e degli scialli. Inoltre unendo questo filato al poliestere rigenerato diamo vita a Polo e T-Shirt sostenibili e resistenti. A differenza della lana il cotone ha una fibra corta, per questo motivo deve essere rafforzata con una fibra vergine o una fibra sintetica rigenerata. Abbiamo provato a fare una t shirt con cotone 100% rigenerato ma già dopo il primo lavaggio non c’era più. 

Certificazione: Global Recycled Standard, OEKO TEX 100

Caratteristiche: traspirante, da lavare con cura per prevenire restringimenti 

Il cotone vergine è rigenerabile per 1 ciclo 

Cotone rigenerato da vecchi jeans

Utilizziamo il filato rigenerato da vecchi jeans per produrre maglioncini freschi in cotone ma anche tessuti e capi in denim rigenerato. Anche in questo caso la rigenerazione dei vecchi capi in jeans avviene a Prato stracciandoli e rifilando il materiale ottenuto.

I colori coprono varie sfumature di blu e azzurro. Dovendo partire da grandi quantità di vecchi pantaloni per la rigenerazione non sono disponibili sfumature di grigio-nero o di bianco. Anche in questo caso il consumo di acqua per la colorazione è quasi nullo. Spesso per rendere il capo robusto e massimizzare la sua durata è necessario inserire anche una piccola quantità di cotone naturale, intorno al 15%. Che sia un maglioncino o una giacca, i capi realizzati con filato di denim rigenerato si comportano proprio come i pantaloni di jeans: si irrigidiscono nel lavaggio e si ammorbidiscono di nuovo portandoli, adattandosi alla forma del corpo.

Certificazione: Recycled Claim Standard

Caratteristiche: Traspirante, fresco, fibra flessibile che si restringe al lavaggio. 

Il cotone di jeans vergine è rigenerabile per 1 ciclo

Poliestere rigenerato da bottigliette di plastica

Il poliestere è l’unica fibra di origine non naturale che al momento utilizziamo. Per questo non poteva che essere rigenerata anche questa. Il filo di poliestere è infatti necessario in molti casi, come per le T-Shirt e le polo, per dare al filato rigenerato elasticità e resistenza. Ne utilizziamo una tipologia che è stata prodotta riciclando le bottigliette di plastica, le stesse che finirebbero negli oceani o nelle discariche, dato che attualmente il 70% delle bottiglie di plastica non viene riciclato. Per la produzione del filato poliestere che utilizziamo vengono recuperate circa 8,7 milioni di bottiglie RPET. Utilizzare un filato di poliestere riciclato significa non solo utilizzare delle risorse già prodotte ma anche inquinare molto meno. Rispetto al poliestere direttamente prodotto dal petrolio, quello riciclato è meno tossico, inquina meno e limita la produzione di gas serra. 

Certificazione: Global Recycled Standard OEKO TEX 

Il poliestere è rigenerabile all’infinito

Bottoni naturali e in metallo

In base all’esigenza del capo scegliamo i bottoni che rispecchiano di più il suo stile e la sua storia, utilizzando i materiali più sostenibili disponibili sul mercato. Per questo abbiamo scelto dei bottoni in metallo nickel free per le nostre giacche dotati di certificazione OEKO TEX 100 e ISO 14001, standard che certifica il rispetto dell’ambiente nella fase produttiva. Per le polo invece abbiamo scelto un bottone in madreperla, realizzato quindi in materiale naturale e biodegradabile. 

Certificazioni: OEKO TEX 100, ISO 14001

Bottone in metallo: riciclabile all’infinito

Bottoni in madreperla: non riciclabile

Etichette e accessori

Non lasciamo niente al caso: anche per le etichette che inseriamo all’interno dei nostri capi scegliamo materiali riciclati e riciclabili. Le nostre etichette di composizione e le etichette brandizzate sono tutte realizzate e applicate sui capi attraverso filato di poliestere riciclato. Realizziamo le nostre etichette internamente oppure le acquistiamo da artigiani e aziende locali, in modo da poter essere sicuri dei materiali con i quali sono realizzate. 

Certificazioni: Global Recycled Standard, OEKO TEX 100 

Il poliestere è rigenerabile all’infinito

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza utente come specificato nella Cookie Policy
Accetta
Italian
IT